Codici di Controllo

Parent Previous Next

  Genera Codici di Controllo MD5, SHA-1, CRC32


Con Png ToolKit è molto semplice e rapido generare i codici di controllo necessari per consentire la verifica dell'integrità dei dati delle proprie immagini, nei casi in cui sia importante garantire che le immagini trasmesse per via telematica siano integre e perfettamente corrispondenti all'originale.

L'utente che scarica un'immagine da internet e desidera essere certo che essa non sia danneggiata dovrà semplicemente generare il relativo codice di verifica tramite Png ToolKit e confrontarlo con quello messo a disposizione dall'autore dell'immagine stessa; se i due codici risultano uguali allora le due immagini corrispondono perfettamente.


Lo strumento Genera Codici è ad azione immediata, cioè non richiede la scelta di parametri, ma genera immediatamente le tre tipologie di codici dalle immagini presenti nella lista di lavoro utilizzandole tutte o solo quelle contrassegnate. Al termine dell'elaborazione sarà visualizzato un report che potrà essere facilmente consultato o esportato su disco fisso in vari formati: CSV, TXT o HTML.



Report dei Codici di Controllo generati dall'applicazione





Cos'è un codice di controllo (in inglese: Hash o Checksum)?


Attraverso l'uso di algoritmi molto sofisticati è possibile generare da un'immagine o da qualsiasi altro tipo di file il relativo codice di controllo. Tale codice non è altro che una stringa, generalmente composta da caratteri alfanumerici, che può essere utilizzata per confrontare facilmente due file e stabilire se sono perfettamente uguali, tenendo presente che teoricamente dovrebbe essere impossibile ottenere il medesimo codice di controllo da due file diversi.

Nel corso degli anni si è potuto dimostrare che gli algoritmi di alcune tipologie di codici di controllo non erano in grado di generare codici univoci, ma che due file diversi potevano generare lo stesso codice. Le probabilità che ciò si verifichi sono comunque molto rare, ecco perché oggigiorno, ad esempio, il codice di controllo di tipo MD5, pur non essendo perfetto, resta il sistema più usato e diffuso per la verifica dell'integrità dei dati nello scambio telematico di file.