File e Cartelle

Appendice ››
Parent Previous Next


In informatica, il termine File (in italiano Archivio o più comunemente Documento) è utilizzato per indicare un contenitore di informazioni o dati in formato digitale registrati tipicamente su un disco fisso del PC o su un qualsiasi altro supporto di memorizzazione, come ad esempio le comuni Pendrive, i dischi usb, i dvd, ecc.

Un file può contenere numerosi tipi di informazioni: un programma eseguibile, un documento di testo, un'immagine, un brano musicale, un video, ecc. A loro volta, i file sono organizzati all'interno di contenitori denominati Cartelle (Directory o Folder in inglese). Tutta la struttura gerarchica dell'insieme di file e cartelle prende il nome di File System.

In genere, la struttura del File System  è paragonata alle radici di un albero, in cui la radice principale (in inglese: root) rappresenta la cartella principale dalla quale si diramano tutte le altre sottocartelle o radici.


La singola unità di memorizzazione di un file system viene indicata con le lettere maiuscole dell’alfabeto, ad esempio: il disco fisso principale di un Personal Computer, in cui risiedono il sistema operativo e tutti i programmi installati, è contraddistinto dalla lettera C; le lettere A e B sono ancora riservate per i vecchi lettori di floppy disk, anche se non più presenti nei moderni computer; un eventuale lettore ottico o masterizzatore sarebbe contrassegnato con la lettera D e così via. Quindi ogni supporto di memorizzazione aggiunto nel sistema riceverà in automatico una lettera diversa da quelle già in uso. Con alcune limitazioni è comunque possibile assegnare ad ogni unità la lettera che si preferisce piuttosto che lasciare gestire l'assegnazione automatica al Sistema Operativo.


Unità di memorizzazione/lettura (in ordine da sinistra a destra):  Disco fisso, Floppy Disk, Lettore/Masterizzatore DVD, Pendrive




Le varie unità di memorizzazione presenti in un Personal Computer possono essere paragonate ad un comune archivio d'ufficio in cui ad ogni cassetto corrisponde un'unità di memorizzazione; il cassetto, a sua volta, contiene le singole cartelle dentro le quali troviamo altre cartelle e infine i nostri documenti o file. Al pari dei documenti cartacei, anche i file necessitano di essere catalogati per poter essere rintracciati in un File System, da qui la necessità di applicare ad ogni file un nome che lo renda immediatamente riconoscibile.

I nomi dei file sono generalmente composti da due parti ben distinte: il nome vero e proprio e la sua estensione; quest'ultima, separata dal nome attraverso il "." (punto), è utilizzata per contraddistinguere il tipo di file e indicare la categoria di informazioni in esso contenute.

Così ad esempio le estensioni Doc e Txt indicheranno un documento di testo, Tiff e Jpg un'immagine fotografica, Mp3 e Wav un brano musicale, Avi e Mp4 un video, ecc.

Esistono migliaia di estensioni o tipi di file; anche un programma per PC è un file (con estensione Exe) o un insieme di file strutturati e organizzati in una cartella, che non solo contengono informazioni, ma sono capaci anche di eseguire azioni e svolgere compiti diversi.


Un altro elemento fondamentale per un sistema di archiviazione, sia esso cartaceo o digitale, è la catalogazione, cioè la possibilità di rintracciare con esattezza la posizione del file all'interno del nostro archivio. Il Sistema Operativo svolge l'attività di catalogazione e memorizzazione dei file mettendo a disposizione dell'utente un sistema semplificato per creare i contenitori (le cartelle) e i file (i documenti).

Anche il desktop, la comune area di lavoro di un PC, non è altro che una cartella situata in un percorso ben preciso, a sua volta costituito da alcune cartelle nidificate in cui ogni cartella è contenuta in un'altra cartella fino ad arrivare alla cartella principale detta root che le contiene tutte.


Vediamo adesso un esempio di Percorso Assoluto di un'immagine di tipo PNG avente il seguente nome Immagine_2.png e registrata nella cartella Documenti di un PC con Sistema Operativo Windows 7:



Nell'esempio rappresentato nella figura precedente il percorso assoluto (evidenziato in rosso), cioè la strada da percorrere per raggiungere il file denominato Immagine_2.png, è il seguente:


C:\Utenti\Nome Utente\Documenti\Immagine_2.png


Scomponendo il precedente percorso assoluto otteniamo che:


    1. C:                        è l'unità di memorizzazione principale o disco fisso
    2. \                        il primo simbolo di barra diagonale inversa rappresenta la cartella principale (in inglese: root) che contiene ogni altro elemento, sia esso file o cartella
    3. Utenti                è la cartella che il Sistema Operativo riserva ad ogni utente del PC
    4. Nome Utente        è la cartella di un utente specifico
    5. Documenti        è una delle cartelle predefinite del Sistema Operativo
    6. Immagine_2        è il nome del file che contiene l'immagine
    7. .png                è l'estensione utilizzata per indicare che l'immagine è di tipo PNG



     Nota Bene

Tutti gli elementi che compongono un percorso sono sempre separati tra loro attraverso il simbolo di barra diagonale inversa:    (in inglese: backslash)

All'interno di una cartella non possono esistere due file aventi stesso nome e stessa estensione

Png ToolKit può visualizzare l'elenco delle immagini da processare (Lista di Lavoro) mostrandone il Percorso Assoluto oppure semplicemente il nome del file e la sua estensione